Home > Governo letta slot machine

Governo letta slot machine

Governo letta slot machine

La Procura chiese originariamente una serie di risarcimenti per danno erariale. Con questa espressione si indica un danno che lo Stato o un ente pubblico subiscono a causa dall'azione di un soggetto facente parte, in qualche modo, della pubblica amministrazione. La richiesta iniziale della procura non venne quindi mai accolta. Questo vuol dire che le società condannate non sono mai state realmente tenute a pagare una multa pari a 98 miliardi di euro, nonostante la cifra sia stata citata spessissimo in seguito.

E anche di recente, come dimostra lo scambio tra Enrico Letta e un utente. Sono stati infatti i magistrati in sede giudicante a ritenere che le decine di miliardi di euro di sanzioni richieste dalla Procura non fossero in linea con quanto stabilito dalla legge. Il governo presieduto dal Presidente del Consiglio Enrico Letta ha giocato un ruolo in questa vicenda. Uno sconto che viene di volta in volta negoziato e approvato dalla corte giudicante e con il pagamento da effettuarsi entro certi termini stabiliti dalla legge. Nello specifico caso delle slot machines, si è trattato di uno sconto effettivamente considerevole pari a quasi 2 miliardi.

Gli altri quattro gestori coinvolti hanno deciso di fare ricorso alla sentenza di primo grado. La multa di 98 miliardi inflitta ai gestori di slot machines sembra essere dunque una bufala dura a morire, nonostante circoli ancora molto su Internet la ricostruzione secondo cui il Partito Democratico avrebbe abbonato una multa di decine di miliardi - in realtà, come visto, mai comminata da un giudice - ai gestori delle slot machines.

La multa inflitta nel dalla Corte dei Conti Sezione Giurisdizionale per la Regione Lazio era infatti di 2,5 miliardi. Ad oggi, lo Stato ha riscosso un totale di circa milioni di euro. Essi provengono dagli otto concessionari che hanno deciso di ricorrere al pagamento tramite la definizione agevolata introdotta nel E ora — grazie al condono di Letta — potrebbe venderla. Il condono che prevede la possibilità di sanare le penali per i disservizi del con il 25 per cento del dovuto potrebbe sbloccare la partita: Ma solo dopo avere risolto i suoi problemi con la giustizia milanese che lo tiene agli arresti domiciliari per il caso dei prestiti facili della Bpm.

Nei confronti di Corallo inoltre la Procura aveva contestato anche il reato di corruzione che tuttavia è decaduto perchè la Bpm ha ritirato la querela. Il 4 agosto Corallo è tornato in Italia dopo 14 mesi di latitanza. Entro il 15 novembre prossimo i giochi dovrebbero essere fatti su entrambi i tavoli: Oltre a Bplus potrebbero scegliere di sanare la propria posizione altre grandi società concessionarie come Sisal Slot o Lottomatica mentre incontreranno maggiore difficoltà a pagare le penali, nonostante lo sconto dei tre quarti, quelle più piccole.

Eppure non è scontato che i concorrenti di Corallo siano in grado di pagare. Sisal Slot potrebbe sanare la propria posizione con una multa di 61, 2 milioni di euro. Un ammontare comunque pesante per una società che ha chiuso il bilancio con milioni di euro di fatturato ma 40 milioni di perdite. La piccola Gamenet dovrebbe dare allo stato 58, 7 milioni di euro, un esborso piuttosto pesante. Avrebbero problemi anche società come HBG che deve 50 milioni o la Snai che dovrebbe pagare 52 milioni di euro.

E se al Tesoro non arriverà il gettito sperato dalla sanatoria, per il governo Letta sarà un grosso problema. La newsletter offre contenuti e pubblicità personalizzati. Per saperne di più. Tutte le sezioni. Enrico Letta euro governo governo letta imu partito democratico politica saccomanni schifani slot machines tasse.

Il governo prepara una truffa all'Europa di G. Nadia Toffa nella bufera. Al capezzale di Forza Italia di A. De Angelis. La denuncia di Salvini: È pirateria". Meloni perde le staffe. Il padre del calciatore bianconero Kean a Rai Radio 1:

È tornata la vecchia storia della multa alle slot machine - Il Post

Il problema del governo Letta e dei tecnici del ministero ed anche slot machine ) ed ha lucrato su milioni di cittadini senza pagar tasse aprite. Multa 98miliardi a #slotmachine fu condonata dalla giustizia,non dal . candidamente che @La7 cin i suoi giornalisti durante il suo governo. Nel il governo Letta si trovava sotto una forte pressione da parte Ci sono più di mila slot machine nel nostro paese, cioè circa una. Il governo Letta e la multa alle slot: com'è andata davvero Esiste infatti un obbligo, per ogni slot machine, di essere attivata su una rete che. per una sanatoria prevista ai concessionari delle slot machine. Invece, il governo Letta ha abbassato ancora un po' i propri pantaloni. che riguarda un presunto condono ai “signori” delle slot machine di Viene convertito in legge il decreto numero (Governo Letta) con. Alla fine la sanatoria sulle slot machine rischia di trasformarsi nel disastro perfetto per il governo Letta. La decisione dell'esecutivo di 'scontare'.

Toplists